Rete famiglie Roma nasce nel 2018 per iniziativa di due giornalisti, allarmati per la continua manipolazione del concetto di “famiglia” operata dai media e per l’impatto che certe interpretazioni fuorvianti e ideologiche hanno sull’opinione pubblica e anche su persone a loro vicine.

Le teorie gender hanno infatti preso piede e la campagna politica e mediatica per la legalizzazione della convivenza tra persone dello stesso sesso era già passata da due anni con la c.d. legge Cirinnà (n. 76/2016).  Anche determinati ambienti cattolici hanno inoltre ceduto o stanno cedendo alla propaganda mediatica mettendo in evidenza una debolezza culturale e nella loro formazione di base.

Da queste costatazioni è nata l’idea di un luogo in cui riproporre con chiarezza e senza ambiguità i principi cardine del diritto naturale e della Dottrina sociale della Chiesa cattolica, il faro che dovrebbe illuminare l’impegno sociale e politico di ciascun cristiano ma anche guidarlo, in veste di cittadino ed elettore, nel discernimento delle suggestioni provenienti dalla cultura e dalla politica.  

Rete famiglie Roma è una iniziativa che mette in collegamento e aggrega altre persone che condividono le medesime preoccupazioni e che ritengono che la famiglia sia l’ultimo ambito di libertà e solidarietà rimasto, capace di opporsi e contrastare le derive nichiliste oggi dominanti, cavalcate in special modo da una certa sinistra, che pur avendo cambiato casacca e parole d’ordine dopo la fine del socialismo reale in Urss e nell’Europa dell’Est non ha affatto perso la propria forza rivoluzionaria e sovversiva.  

Rete famiglie Roma cerca di creare occasioni di dialogo e di formazione sui temi della Dottrina sociale della Chiesa, questioni che sono tutt’oggi un punto fermo nella cultura controrivoluzionaria e spunto di riflessione e dialogo per chiunque resiste e si oppone all’attuale “cultura” relativista e alla decostruzione della società come si è venuta lentamente configurando nell’adesione a valori una volta comuni e condivisi.  

Per questo

Rete famiglie Roma cerca e promuove la collaborazione e il dialogo con chiunque condivide la necessità di un ritorno alla Tradizione, intesa non come conservazione del passato, ma come punto fermo dal quale partire per l’elaborazione del nuovo, in contrapposizione a chi concepisce il futuro come il frutto della continua distruzione e negazione dell’esistente.

Soprattutto

Rete Famiglie Roma cerca la collaborazione di tutti coloro i quali ritengono urgente promuovere da subito azioni culturali e politiche capaci di riscoprire, tutelare e promuovere la famiglia intesa come unione di un uomo e di una donna, aperta alla naturale procreazione, quale cellula fondamentale di qualsiasi società futura, di libertà e di progresso.

rel="noopener"

Giuseppe Brienza

rel="noopener"

Sara Deodati

rel="noopener"

Marina Galani

rel="noopener"

Alberto Leo

rel="noopener"

Pietro Licciardi

rel="noopener"

Alessandra Pecci