Perchè la voce di Karol Wojtyla risuona ancora

L’insegnamento di San Giovanni Paolo II continua a risuonare forte oggi… e anche in prosa!

Il prossimo 16 ottobre ricorrerà il 41° anniversario dell’elezione di Karol Wojtyla a 264º Pontefice della Chiesa Cattolica e Vescovo di Roma. San Giovanni Paolo II ha guidato per ben 27 anni la Barca di Pietro (dal 1978 al 2005) e, grazie soprattutto alle 14 splendide encicliche che ne hanno scandito il pontificato, il suo insegnamento risuona ancora oggi, persino in prosa, grazie all’iniziativa divulgativa promossa a Roma dall’attrice e speaker radiotelevisiva Filly Balice “La voce di Karol”, che ha ricevuto apprezzamenti da parte di Papa Benedetto XVI e del card. Stanislaw Dziwisz, arcivescovo emerito di Cracovia che per 39 anni ha servito Papa Wojtyla come segretario particolare. “La voce di Karol” organizza letture pubbliche dei testi di Giovanni Paolo II non solo per rendergli un giusto tributo di onore e gratitudine, ma anche per farne così rivivere nel cuore di tutti i messaggi, i pensieri e le preghiere. Soffermandosi sui temi della santificazione del lavoro, dell’intangibile dignità della vita umana e della famiglia come immagine della Trinità divina, affrontati da Papa Wojtyla nelle encicliche “Evangelium Vitae”, “Centesimus annus” e “Laborem exercens”, nella prossima puntata di “Temi di Dottrina sociale della Chiesa”, in onda su Radio Mater martedì 8 ottobre (ore 17.30), Giuseppe Brienza e Filly Balice spiegheranno quindi Perché la voce di Karol Wojtyla risuona ancora. Per rivolgere domande o proporre interventi in diretta durante la trasmissione si può telefonare al numero 031/64.60.00 oppure inviare un sms o messaggio WhatsApp al 331/791.45.23. Chi vuole può anche scrivere una domanda e mandarla via mail all’indirizzo di posta elettronica: diretta@radiomater.org.

Quando la scuola e la cultura sono libere, sul serio

Il Populista 13 Giugno 2019

In Francia l’inserimento di corsi di arabo nella scuola pubblica per “occidentalizzare” l’islam ha prodotto in realtà l’effetto opposto: islamizzare l’Europa. All’emergenza educativa, alla perdita delle radici e all’indottrinamento laicista e gender le famiglie reagiscono anche con le “scuole parentali”. A San Benedetto del Tronto c’è la “Gilbert Keith Chesterton”, una esperienza educativa e culturale da imitare

di Pietro Licciardi

Leggi tutto

Quando le famiglie vanno di corsa… è bene fermarsi un po’

Venerdì sera un gruppo di coppie romane si è incontrata al Centro culturale Laurento (zona EUR), per dare il via a una serie di progetti per la crescita culturale e spirituale delle famiglie.

“Famiglie di Corsa” è un gruppo di lavoro informale, costituito all’inizio di quest’anno, che per il 2019-2020 ha programmato nell’ambito dell’associazione familiare “Laurento” (www.laurento.it) tutta una serie di appuntamenti per divertirsi in modo sano e, contemporaneamente, coltivare la propria formazione umana e spirituale. Venerdì scorso, 14 giugno, le famiglie promotrici di questa iniziativa hanno presentato le attività nell’ambito di un incontro, caratterizzato da uno spirito estremamente conviviale, semplice e di confidenza naturale, al quale hanno partecipato un centinaio di persone. Si è trattato, in pratica, del NUMERO ZERO del “Famiglie di Corsa Lab”, con il “menù” delle attività proposte alla fascia di età >35 fino a 65 anni, per il primo periodo di azione: settembre 2019 – luglio 2020.

L’obiettivo è quello di coinvolgere coppie interessate a partecipare a un progetto stimolante, di crescita personale e familiare. L’auspicio è di incoraggiarle ad aderire a uno o più dei programmi raggruppati (e presentati) nei seguenti 5 stand (o “ corner“):

  • La consapevolezza del Ben-essere. Corpo, mente, emozioni, relazioni (salute),
  • Whisky liscio. Cose che danno alla testa (formazione),
  • Suona la campanella (sport, musica, cinema in famiglia),
  • Come sei bella Roma. A spasso per la Città eterna (arte e cultura),
  • Il vin non erra (incontri enologici e di tradizione gastronomica).

Ciascuno dei corner, che ha un paio di persone responsabili per poter aiutare e fare squadra, ha messo a disposizione il proprio calendario eventi.

  • spirito di accoglienza
  • amicizia
  • coinvolgimento
  • riscoperta
  • cura e preparazione
  • confidenza
  • crescita
  • confronto
  • spunti di riflessione
  • passione
  • esperienze dirette,

il tutto condito con un giusto taglio valoriale e di contesto con la disponibilità ed il supporto di persone con il giusto profilo per approfondire, individualmente o collettivamente, anche temi di formazione umana e spirituale.

Famiglie di Corsa è uno dei vari “gruppi di lavoro” pensati per il rilancio sul territorio del Centro, secondo il progetto Laurento Lab. Gli altri sono:

  • Famiglie Giovani (>25 anni e fino 34/35 anni), che ha tenuto il suo evento di presentazione (NUMERO ZERO) il 17 maggio scorso al Laurento;
  • Gruppo Giovani (>19 anni e fino 24/25 anni), che ha tenuto il suo primo evento il 24 maggio 2019;
  • Giovani Professionisti (>25 anni e fino 35 anni), che terrà il suo primo evento a settembre;
  • Ragazzi Junior e Club, che sta organizzando prossimamente una sorta di OPEN DAY.

Le varie attività dei “gruppi di lavoro” non hanno carattere di esclusività e quindi sarà possibile anzi auspicabile “contaminarsi”.

La sede delle attività si trova nel cuore del quartiere EUR (via Benedetto Croce, 36) e, per ogni ulteriore informazione, si può scrivere una email a: info@laurento.it. Vi aspettiamo!

Gli Stati Uniti di Trump verso l’abolizione dell’aborto

Dopo lo Stato dell’Alabama una legge sul divieto di aborto al primo battito cardiaco (senza eccezioni per stupro e incesto) sarà promulgata a breve anche in Louisiana. La novità e che, in questo caso, la firma del provvedimento sarà di un Governatore democratico, l’avvocato John Bel Edwards, alla guida dello Stato dal 2016. La famiglia del Governatore è nota da tempo per la sensibilità sociale. Donna Edwards è la moglie di John Bel Edwards e, oltre che insegnante, è madre dei suoi tre figli. Conosciuta un po’ da tutti i cittadini di questo importante Stato del sud-est degli USA (conta quasi 5 milioni di abitanti) come “Miss Donna”, ha promosso finora tante iniziative educative e sociali come “First Lady”. Ora che una legge anti-abortista del tutto simile a quella entrata in vigore pochi giorni fa in Alabama è pronta per essere firmata sulla scrivania del marito, dovrà probabilmente prepararsi a sostenerlo e ad affrontare campagne personali ostili, di carattere politico, mediatico e, forse, anche giudiziario. Il provvedimento pro-life, infatti, pur redatto dallo staff democratico del Governatore Edwards, non prevede eccezioni al divieto d’aborto, nemmeno in caso di stupro o d’incesto. I medici che praticheranno la c.d. interruzione della gravidanza saranno quindi passibili di reato di omicidio, rischiando fino a due anni di carcere.Anche in questo caso i media continueranno a ignorare la presa di coscienza prolife di un Paese battendo sempre sul presidente Trump reazionario, “brutto, sporco e cattivo”?

Un popolo in cammino per difendere la vita… del concepito e la nostra

Il Populista 20 Maggio 2019

Dal 1978 a oggi sei milioni e molti più esseri umani innocenti uccisi dalla legge 194 sull’Ivg. Persone che avrebbero dovuto pagare le nostre pensioni, che avrebbero dovuto acquistare i beni prodotti dalle nostre imprese e aumentare la ricchezza del Paese. Una questione che dovrebbe riguardare tutti e non solo i prolife.

di Pietro Licciardi

Leggi tutto

Babbo dove sei?

Mai essere solo “amici” dei propri figli…

Invitiamo all’incontro culturale, organizzato dall’associazione Castelromano, con il prof. Pierluigi Bartolomei, pubblicista, preside della Scuola di formazione Elis, attore e padre di famiglia numerosa dal titolo: “Babbo dove sei: genitori troppo amici o amici poco genitori?”.
Si terrà domenica prossima, 24 marzo, alle 16.30, a Castel Gandolfo, presso il Centro Convegni Castelromano di via Santa Caterina 4 (al km. 23 della via Appia).
L’ingresso è gratuito ma è consigliabile scrivere una mail a amministrazione@associazionecr.it.