LIBERTÀ DELL’ORDINE: GUSTAVE THIBON

L’11 febbraio puntata in diretta su Radio Mater dedicata al “filosofo-contadino” che ha trovato nel cattolicesimo «un salvagente sull’oceano della vita terrena»

L’11 febbraio, oltre che l’anniversario delle apparizioni di Lourdes, è anche il ventiseiesimo compleanno dell’emittente cattolica fondata da Don Mario Galbiati Radio Mater. Una data importante per la Chiesa e, per questo, nel corso della prossima puntata di “Temi di Dottrina sociale della Chiesa”, oltre a riprendere il pensiero del “filosofo-contadino” di Gustave Thibon (1903-2001), si rifletterà, nella Giornata del Malato, sul suo famoso aforisma: «L’uomo nobile è colui che
la sofferenza rende tenero e che la felicità fa pregare».

Thibon è una figura davvero originale nell’ambito del panorama cattolico contemporaneo. Anzitutto perché non fu un accademico ma un autodidatta e, mai lasciando da parte la sua attività di agricoltore, seppe raggiungere risultati prodigiosi con la sua produzione saggistica, giornalistica e filosofica.

Nella puntata di “Temi di Dottrina sociale della Chiesa” dell’11 febbraio, a cura di Giuseppe Brienza, se ne parlerà con il sociologo Emiliano Fumaneri, il quale sta lavorando a una riedizione di una delle due opere più famose di del filosofo-contadino, “Ritorno al reale”, un testo pubblicato per la prima volta in Italia nel 1972 che è ancora oggi una pietra miliare del pensiero sociale cattolico.

L’appuntamento per la trasmissione intitolata “Libertà dell’ordine: Gustave Thibon” è per martedì 11 febbraio, dalle ore 17.30 alle 18.30, in diretta su Radio Mater. Per rivolgere domande o proporre interventi si può telefonare al numero 031/64.60.00, inviare un sms al 331/791.45.23 oppure scrivere via mail all’indirizzo di posta elettronica: diretta@radiomater.org.

Un sogno realizzato: 10 anni di Antares Club

«Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno». Queste parole di Madre Teresa di Calcutta ispirano un piccolo gruppo di giovani e di madri di famiglia che, a Trigoria, dopo 10 anni di attività educativa e ricreativa in favore di ragazze di scuole elementari e medie, hanno finalmente una nuova sede dove poter continuare a svolgere queste attività in un clima familiare.

Il Club è un progetto di crescita umana che si trasmette attraverso diversi canali. Le ragazze sono stimolate alla riflessione su temi come la generosità, la lealtà, l’amicizia, la sincerità, il lavoro fatto fino alla fine, il gusto del bello, il lavoro di squadra e molti altri, attraverso le attività che vengono loro proposte.

Per conoscere e sostenere questa importante iniziativa dell’Antares Club (tra le mille difficoltà del territorio di Roma sud) è stato organizzato un evento il prossimo sabato 14 dicembre, alle ore 16, per l’inaugurazione della nuova sede di via Anna Franchi 23, int. 3-5 nel quartiere Trigoria. Sarà una festa per lo scambio degli auguri di Natale, la presentazione delle attività del Club, il tutto condito per le ragazze con una merenda, giochi e occasioni di divertimento.

Per info si possono contattare le responsabili: Sonia 334/6604357, Isabel 340/8666704 e Sara 349/5345514.

Poesia cristiana, esperienza d’Amore

La poesia ha tanti scrittori, pochi lettori, ma quella cristiana merita davvero di essere conosciuta.
Ne parleremo con Cesare Cavalleri, poeta e critico letterario, nella prossima puntata di “Temi di Dottrina sociale della Chiesa”, in onda su Radio Mater martedì 10 dicembre, alle ore 17.30.

Chi scrive poesie come mezzo di espressione religiosa, più di altri, ha il merito di comunicare la fede toccando le corde più profonde e inafferrabili dell’animo umano. Quando un tale sforzo viene meno, la società nel suo complesso perde moltissimo. Lo scriveva così, già al suo tempo, Antoine de St. Exupery: «Vivo con fatica la mia epoca. In essa l’uomo muore di sete e non esiste al mondo un problema più grande di questo: dare agli uomini un senso spirituale, un’inquietudine spirituale. Non si può vivere di frigoriferi, di bilanci e di politica. Non si può! Non si può vivere senza poesia, senza colore, senza amore. Lavorando unicamente per acquistare dei beni materiali finiremo con il fabbricarci una vera e propria prigione». Chi ha a cuore il regno di Dio, comunque lo si chiami, non può non amare la bellezza. Chi della bellezza ha perso il gusto si muove in un mondo opaco dove la grazia (qui nel suo significato di luce e di poesia divina) è assente. Partendo dallo sguardo estetico, poetico, e spirituale di Clemente Rebora (1885-1957), parleremo della bellezza della poesia cristiana con Cesare Cavalleri, poeta e critico letterario, oltre che direttore delle Edizioni Ares e della rivista Studi Cattolici, nella prossima puntata di “Temi di Dottrina sociale della Chiesa”, a cura di Giuseppe Brienza, in onda su Radio Mater martedì 10 dicembre, dalle ore 17.30 alle 18.30.

Per rivolgere domande o proporre interventi durante la trasmissione si può telefonare al numero 031/64.60.00 oppure inviare un sms o messaggio WhatsApp al 331/791.45.23. Chi vuole può anche scrivere una domanda e mandarla via mail all’indirizzo di posta elettronica: diretta@radiomater.org.

L’altro, mio fratello

Una iniziativa delle Famiglie del Laurento a sostegno di bambini/e e ragazzi/e con storie molto difficili alle spalle. La Casa Famiglia IL TETTO ha bisogno per le proprie cucine di Pentole e Padelle che saremo noi a donare in occasione della festa che, con tutti gli iscritti e amici, abbiamo organizzato all’EUR per scambiarci gli auguri di Natale

Per aderire alla raccolta di beneficienza “Che cosa bolle in pentola?” basterà partecipare alla festa di Natale che l’associazione familiare Laurento ha organizzato domenica 22 dicembre a Roma EUR (via Benedetto Croce 6), alle ore 18. Chi vuole, potrà portare con sé una pentola o una padella nuova che le nostre responsabili consegneranno direttamente alla Casa Famiglia IL TETTO (www.iltetto.org). Per partecipare all’evento occorre scrivere una mail a info@laurento.it oppure contattare Sara (349/5345514) o Antonella (338/8930155).

«Dopo il verbo “amare” il verbo “aiutare” è il più bello del mondo!» (anonimo).

Perchè la voce di Karol Wojtyla risuona ancora

L’insegnamento di San Giovanni Paolo II continua a risuonare forte oggi… e anche in prosa!

Il prossimo 16 ottobre ricorrerà il 41° anniversario dell’elezione di Karol Wojtyla a 264º Pontefice della Chiesa Cattolica e Vescovo di Roma. San Giovanni Paolo II ha guidato per ben 27 anni la Barca di Pietro (dal 1978 al 2005) e, grazie soprattutto alle 14 splendide encicliche che ne hanno scandito il pontificato, il suo insegnamento risuona ancora oggi, persino in prosa, grazie all’iniziativa divulgativa promossa a Roma dall’attrice e speaker radiotelevisiva Filly Balice “La voce di Karol”, che ha ricevuto apprezzamenti da parte di Papa Benedetto XVI e del card. Stanislaw Dziwisz, arcivescovo emerito di Cracovia che per 39 anni ha servito Papa Wojtyla come segretario particolare. “La voce di Karol” organizza letture pubbliche dei testi di Giovanni Paolo II non solo per rendergli un giusto tributo di onore e gratitudine, ma anche per farne così rivivere nel cuore di tutti i messaggi, i pensieri e le preghiere. Soffermandosi sui temi della santificazione del lavoro, dell’intangibile dignità della vita umana e della famiglia come immagine della Trinità divina, affrontati da Papa Wojtyla nelle encicliche “Evangelium Vitae”, “Centesimus annus” e “Laborem exercens”, nella prossima puntata di “Temi di Dottrina sociale della Chiesa”, in onda su Radio Mater martedì 8 ottobre (ore 17.30), Giuseppe Brienza e Filly Balice spiegheranno quindi Perché la voce di Karol Wojtyla risuona ancora. Per rivolgere domande o proporre interventi in diretta durante la trasmissione si può telefonare al numero 031/64.60.00 oppure inviare un sms o messaggio WhatsApp al 331/791.45.23. Chi vuole può anche scrivere una domanda e mandarla via mail all’indirizzo di posta elettronica: diretta@radiomater.org.

Diaconato femminile: la risposta della Commissione di Papa Francesco

Qual è il ruolo delle donne nella Chiesa? Se l’ordinazione femminile non è prevista allora è possibile un diaconato femminile?

Per rispondere a queste domande Papa Francesco ha istituito, il 2 agosto 2016, una Commissione di Studio per il diaconato delle donne con il compito preciso di “studiare la questione del diaconato delle donne, soprattutto riguardo ai primi tempi della Chiesa, periodo nel quale tale ministero femminile esisteva in alcune forme. Per una sintesi della risposta leggi l’articolo di Francesco D’Ugo su Documentazione.info del 18 luglio 2019.

https://www.documentazione.info/diaconato-femminile-la-risposta-della-commissione-di-papa-francesco

Quando le famiglie vanno di corsa… è bene fermarsi un po’

Venerdì sera un gruppo di coppie romane si è incontrata al Centro culturale Laurento (zona EUR), per dare il via a una serie di progetti per la crescita culturale e spirituale delle famiglie.

“Famiglie di Corsa” è un gruppo di lavoro informale, costituito all’inizio di quest’anno, che per il 2019-2020 ha programmato nell’ambito dell’associazione familiare “Laurento” (www.laurento.it) tutta una serie di appuntamenti per divertirsi in modo sano e, contemporaneamente, coltivare la propria formazione umana e spirituale. Venerdì scorso, 14 giugno, le famiglie promotrici di questa iniziativa hanno presentato le attività nell’ambito di un incontro, caratterizzato da uno spirito estremamente conviviale, semplice e di confidenza naturale, al quale hanno partecipato un centinaio di persone. Si è trattato, in pratica, del NUMERO ZERO del “Famiglie di Corsa Lab”, con il “menù” delle attività proposte alla fascia di età >35 fino a 65 anni, per il primo periodo di azione: settembre 2019 – luglio 2020.

L’obiettivo è quello di coinvolgere coppie interessate a partecipare a un progetto stimolante, di crescita personale e familiare. L’auspicio è di incoraggiarle ad aderire a uno o più dei programmi raggruppati (e presentati) nei seguenti 5 stand (o “ corner“):

  • La consapevolezza del Ben-essere. Corpo, mente, emozioni, relazioni (salute),
  • Whisky liscio. Cose che danno alla testa (formazione),
  • Suona la campanella (sport, musica, cinema in famiglia),
  • Come sei bella Roma. A spasso per la Città eterna (arte e cultura),
  • Il vin non erra (incontri enologici e di tradizione gastronomica).

Ciascuno dei corner, che ha un paio di persone responsabili per poter aiutare e fare squadra, ha messo a disposizione il proprio calendario eventi.

  • spirito di accoglienza
  • amicizia
  • coinvolgimento
  • riscoperta
  • cura e preparazione
  • confidenza
  • crescita
  • confronto
  • spunti di riflessione
  • passione
  • esperienze dirette,

il tutto condito con un giusto taglio valoriale e di contesto con la disponibilità ed il supporto di persone con il giusto profilo per approfondire, individualmente o collettivamente, anche temi di formazione umana e spirituale.

Famiglie di Corsa è uno dei vari “gruppi di lavoro” pensati per il rilancio sul territorio del Centro, secondo il progetto Laurento Lab. Gli altri sono:

  • Famiglie Giovani (>25 anni e fino 34/35 anni), che ha tenuto il suo evento di presentazione (NUMERO ZERO) il 17 maggio scorso al Laurento;
  • Gruppo Giovani (>19 anni e fino 24/25 anni), che ha tenuto il suo primo evento il 24 maggio 2019;
  • Giovani Professionisti (>25 anni e fino 35 anni), che terrà il suo primo evento a settembre;
  • Ragazzi Junior e Club, che sta organizzando prossimamente una sorta di OPEN DAY.

Le varie attività dei “gruppi di lavoro” non hanno carattere di esclusività e quindi sarà possibile anzi auspicabile “contaminarsi”.

La sede delle attività si trova nel cuore del quartiere EUR (via Benedetto Croce, 36) e, per ogni ulteriore informazione, si può scrivere una email a: info@laurento.it. Vi aspettiamo!

Guadalupe: in tutto, l’amore di Dio


Il 18 maggio verrà beatificata a Madrid Guadalupe Ortiz, prima donna dell’Opus Dei a giungere all’onore degli altari
In preparazione della cerimonia di beatificazione di Guadalupe Ortiz de Landázuri (1916-1975) è stata organizzata a Roma la proiezione di un filmato dedicato alla vita e alla testimonianza cristiana della futura Beata. Si terrà venerdì 10 maggio, alle ore 19, nell’aula magna della residenza RUI (quartiere Roma-EUR, viale Africa 27). Il filmato sarà preceduto da una introduzione di Mara Celani. Qui il link a una pagina web con tutte le informazioni sulla beatificazione di Guadalupe: Visita opusdei.it

“Competenze per la vita”: perché sono importanti?

Sabato 6 aprile a Roma seminario di formazione organizzato dal Centro culturale Laurento e dall’associazione far-Famiglia del prof. Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva. Si parlerà di “Life skills: perché sono importanti?”


Che cosa sono le Life Skills? Si tratta di un’espressione traducibile in italiano con “competenze per la vita” che serve per indicare tutte quelle capacità acquisite tramite insegnamento o esperienza diretta che vengono utilizzate per gestire problemi, situazioni e domande con le quali si ha che fare comunemente nella vita quotidiana. Le Life Skills consentono insomma alle persone di operare nelle varie circostanze ambientali e sociali con “competenza” sia sul piano individuale sia su quello collettivo. Ne parlerà sabato 6 aprile a Roma il prof. Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, nel seminario di formazione organizzato dal Centro culturale Laurento e dall’associazione far-Famiglia da titolo: “Life skills: perché sono importanti? Sviluppare le capacità emotive e cognitive nei figli”. La partecipazione all’incontro è gratuita ma si consiglia di confermare la propria presenza inviando una mail a: presidente@farfamiglia.it. L’appuntamento è alle ore 17,30 nell’Aula Magna della Residenza Universitaria Internazionale (RUI) di viale Africa 27, nel quartiere romano dell’EUR. Introduce l’Ing. Carlo Messina, Presidente dell’associazione far-Famiglia.

Babbo dove sei?

Mai essere solo “amici” dei propri figli…

Invitiamo all’incontro culturale, organizzato dall’associazione Castelromano, con il prof. Pierluigi Bartolomei, pubblicista, preside della Scuola di formazione Elis, attore e padre di famiglia numerosa dal titolo: “Babbo dove sei: genitori troppo amici o amici poco genitori?”.
Si terrà domenica prossima, 24 marzo, alle 16.30, a Castel Gandolfo, presso il Centro Convegni Castelromano di via Santa Caterina 4 (al km. 23 della via Appia).
L’ingresso è gratuito ma è consigliabile scrivere una mail a amministrazione@associazionecr.it.