Cos’è il talento, come esprimerlo… e la paura di sbagliare

Secondo incontro per giovani professionisti.

Dopo Tiziana Mennuti, direttrice dell’ufficio legale e risorse umane di Radio Dimensione Suono-RDS, l’associazione familiare “Laurento” (www.laurento.it) ospita un altro professionista di spessore internazionale che, partendo dalla sua personale esperienza, racconterà ai giovani professionisti che interverranno come e perché valorizzare i propri talenti nel mondo del lavoro, in modo tale da “creare valore” non solo per i clienti e i colleghi, ma anche per l’ambiente e la comunità sociale nel suo complesso.

L’appuntamento è per giovedì 7 novembre, alle ore 19, nella sede del Laurento di Roma EUR (via Benedetto Croce 36, con ingresso dal civico 6) con Oliver Galea, già Amministratore Delegato di PwC Italia, che sarà intervistato sul tema: Cos’è il talento, come esprimerlo… e la paura di sbagliare.

PricewaterhouseCoopers è un network internazionale, operativo in 157 Paesi con oltre 276.000 dipendenti, che fornisce servizi di consulenza di direzione e strategica, revisione di bilancio e consulenza legale e fiscale. Per PwC lavorano nel nostro Paese circa 5.800 professionisti, presenti in 23 città, impegnati a garantire qualità nei servizi e nelle consulenze alle imprese. Lo scopo comune di PwC è racchiuso nella significativa frase con indubbi risvolti etici: “Creare fiducia nella società e contribuire a risolverne i più importanti problemi” (“To build trust in society and solve important problems”).

La partecipazione all’incontro è gratuita ma è gradito il preavviso scrivendo una mail a info@laurento.it.

Cristiani a Gerusalemme

Sabato 26 ottobre l’Associazione familiare “Laurento” organizza nella sua sede di Roma EUR una conferenza per conoscere meglio e sapere come visitare con coscienza la Terra di Gesù.

“Cristiani a Gerusalemme. Conoscere e visitare la Terra di Gesù” è il titolo della conferenza che l’Associazione familiare “Laurento” ha organizzato a Roma sabato 26 ottobre, alle ore 16.30. L’incontro sarà introdotto dal giornalista e vaticanista Giuseppe Brienza e vedrà l’avv. Alfonso Alegiani, presidente della Fondazione Saxum di Abu Ghosh in Israele (https://saxum.org/it/), testimoniare alcuni aspetti della sua esperienza in Terra Santa ed i motivi per cui, ancora oggi, è necessario che i Cristiani visitino, vivano e si sentano compartecipi della vicenda della Città Santa Gerusalemme.

Appuntamento quindi nella sede di via Benedetto Croce 36, con ingresso dal civico 6.

Per qualsiasi ulteriore informazione si può scrivere una mail a: info@laurento.org.

Il 19 ottobre (sempre col Tricolore) in piazza a Roma

COMUNICATO

Rete famiglie Roma pur non facendo parte di alcuna formazione politica parteciperà il 19 Ottobre prossimo a Roma alla manifestazione indetta dalla Lega e da Fratelli d’Italia per chiedere le dimissioni dell’attuale governo di sinistra; l’ennesimo insediatosi alla guida del Paese senza avere ricevuto un mandato diretto da parte degli elettori.

Rete famiglie Roma costata come l’attuale coalizione, nonostante non disponga più del consenso della maggioranza degli Italiani, intende continuare a smantellare l’istituto familiare in via diretta, dando seguito sul piano normativo ad una politica orientata ad accogliere le istanze provenienti dal mondo lgbt, peraltro largamente minoritario, e indiretta proseguendo sulla strada dell’aumento, palese o occulto, della pressione fiscale.

Rete famiglie Roma rileva inoltre l’assoluta mancanza nei programmi e nel dibattito politico in seno all’attuale maggioranza parlamentare di misure capaci di frenare il drammatico calo demografico – che sta diventando un vero e proprio suicidio – il quale nel medio termine porterà ad un dissesto economico-produttivo del Paese e al collasso di ciò che resta del welfare, oltre a determinare ulteriori tensioni nelle famiglie, con figli, sempre più impossibilitati a farsi carico di genitori anziani e altri componenti non autosufficienti.

Rete famiglie Roma ritiene inderogabile uscire dall’attuale fase di democrazia solo nominale per tornare a dare piena sovranità al popolo italiano, secondo lo spirito della Costituzione, affinché gli elettori abbiamo nuovamente la libertà di scegliere i programmi politici e di promuovere o bocciare col proprio voto partiti e politici che non rispettano gli impegni assunti.